I prodotti Microsemi non sono influenzati da Spectre e Meltdown

Pubblicato il 29 gennaio 2018

Microsemi Corporation ha annunciato che i suoi prodotti, compresi gli FPGA, non sono affetti dai problemi di sicurezza recentemente scoperti e associati all’uso di processori x86, ARM e altri. L’annuncio riguarda le vulnerabilità dei chip per computer denominate Spectre e Meltdown.

Non solo gli FPGA di Microsemi non sono influenzati da Spectre o Meltdown, ma l’azienda precisa che i suoi dispositivi offrono più livelli di sicurezza per ottenere la massima protezione. Oltre ai suoi FPGA SmartFusion e SmartFusion2 e ai prodotti di comunicazione e storage, che non presentano difetti di sicurezza, anche il soft core RISC-V dell’azienda e il suo provider IP RISC-V non sono influenzati da queste vulnerabilità.

Sia Spectre che Meltdown influenzano infatti l’esecuzione speculativa nei moderni chip per computer, e possono essere sfruttati con metodi diversi. Microsemi offre un livello di sicurezza più elevato poiché le sue unità di elaborazione centrali (CPU) non sono interessate da questo problema e, di fatto, migliorano la protezione di sicurezza contro i vari attacchi.



Contenuti correlati

  • La scheda per maker SmartFusion2 di Microsemi da Digi-Key

    Microsemi inizia la collaborazione con Digi-Key Electronics, per fornire ai maker la scheda di sviluppo di reti di porte programmabili (FPGA), basata su SoC SmartFusion2. Un’esclusiva che Digi-Key offre ai propri clienti globali. Questa piattaforma di valutazione...

  • Nuova scheda di Analog Devices per i power module SiC di Microsemi

    Analog Devices in collaborazione con Microsemi Corporation ha presentato una scheda di valutazione per moduli di potenza SiC half-bridge fino a 1200 V e 50 A a una frequenza di commutazione di 200 kHz. La scheda è...

  • UltraSoC e Lauterbach collaborano per un ambiente aperto di sviluppo e debug

    UltraSoC e Lauterbach, con l’aggiunta del supporto per l’architettura di processore open-source RISC-V, hanno ampliato l’ambiente di sviluppo e debug realizzato insieme e progettato per tutti i SoC (System on Chip). L’aggiunta di RISC-V costituisce uno step...

  • Microchip compra Microsemi per 8 miliardi di dollari

    Microchip Technology ha acquisito Microsemi per circa  8,35 miliardi di dollari, secondo i termini di un accordo definitivo siglato lo scorso 1° marzo. Con questa acquisizione Microchip dovrebbe espandere la propria presenza in alcuni mercati, come quello dello...

  • Logiche programmabili: la soluzione ideale per sistemi di sicurezza basati sull’intelligenza artificiale

    Gli FPGA rappresentano la piattaforma più adatta per supportare le sempre più complesse applicazioni che abbinano apprendimento automatico ed elaborazione dell’immagine Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di gennaio/febbraio

  • Microchip: trattative avanzate per acquisire Microsemi

    Microchip sarebbe  in trattative avanzate per acquistare la rivale californiana Microsemi, specializzata nella produzione di chip per l’aerospaziale, le comunicazioni, i data center e i settori industriali. Lo riferiscono fonti di mercato, secondo cui Microchip Technology valuterebbe...

  • Lauterbach: TRACE32 anche per core RISC-V

    Lauterbach e SiFive, il fornitore fabless di semiconduttori personalizzati, hanno annunciato la disponibilità del tool TRACE32 di Lauterbach per il debug dei core IP RISC-V E31 ed E51 di SiFive, basati sull’architettura ISA RISC-V. Il supporto di...

  • SecureRF e Intel collaborano per la sicurezza degli FPGA

    SecureRF e Intel Corporation stanno collaborando per realizzare soluzioni di autenticazione e protezione dei dati per i progetti IoT basati su FPGA Intel. Il primo toolkit disponibile è relativo alla scheda di sviluppo Intel DE10-Nano per applicazioni...

  • Microsemi espande la linea di buffer fanout con sette nuovi dispositivi

    Microsemi Corporation ha annunciato quattro nuovi prodotti miClockBuffer e tre nuovi prodotti miSmartBuffer nel suo portafoglio di buffer fanout per applicazioni di clock management. I dispositivi miClockBuffer ZL40230, ZL40234 e ZL30240 miSmartBuffer e ZL40231, ZL40234, ZL40241 e...

  • Logiche programmabili e tool

    In termini generali, l’espressione “logica programmabile” si estende a numerose tipologie di dispositivi, anche ai più semplici PLD (Programmable Logic Device). Nati dall’evoluzione dei primi componenti programmabili, come PLA, PAL e GAL, questi dispositivi hanno progressivamente aumentato...

Scopri le novità scelte per te x