electronica 2016: il futuro della mobilità

Pubblicato il 11 ottobre 2016

La mobilità del futuro dipenderà dall’evoluzione dell’elettronica per gli autoveicoli. “Smart Lighting”, veicoli autonomi e veicoli connessi – per citare solo alcune parole chiave – sono strettamente legati alla componentistica elettronica e al software che l’industria sviluppa e svilupperà nei prossimi anni. Le novità più recenti saranno in vetrina a electronica, salone internazionale di componenti, sistemi e applicazioni di elettronica, dall’8 all’11 novembre a Monaco di Baviera. Inoltre, gli appuntamenti di Automotive Conference e Automotive Forum ospiteranno esperti del settore per parlare di sfide attuali e sviluppi del settore.

L’elettronica per l’industria automobilistica avanza in tutto il mondo. Secondo i dati dell’associazione dell’industria elettrotecnica ed elettronica tedesca ZVEI (Zentralverband Elektrotechnik- und Elektronikindustrie) il consumo mondiale di semiconduttori nell’industria dell’auto è stato di poco inferiore a 35 miliardi di dollari nel 2014. Oggi il 30 percento del valore di produzione di un’auto è rappresentato da elettrotecnica ed elettronica… un dato in aumento. Nei prossimi cinque anni la ZVEI prevede una crescita del comparto del 4,5 percento. Nulla di cui meravigliarsi, perché l’innovazione nell’industria dell’auto, secondo i dati dell’associazione, è alimentata attualmente per l’80 percento da microelettronica e software.

La competenza degli esperti a electronica Automotive Conference
Anche nel 2016 il tema “Automotive” sarà in primo piano a electronica. Oltre 800 espositori del settore hanno già confermato la loro presenza. Complessivamente in fiera ci saranno oltre 2.800 aziende che presenteranno i loro prodotti e servizi. Già alla vigilia del salone, lunedì 7 novembre, manager di alto livello ed esperti si incontreranno a electronica Automotive Conference per discutere dei temi chiave del settore; quest’anno le presentazioni saranno incentrate sui comparti di “sicurezza”, “automazione della guida” e “elettronica per abitacoli”. Il relatore principale sarà Steve Nadig, Daimler Trucks North America, che electronica è riuscita a ingaggiare per parlare di “Autonomous Trucks – A Global Perspective”. Il Dott. Ludger Laufenberg (Kostal), nel suo intervento “Automotive meets CE”, spiegherà come l’avvento dei veicoli autonomi influisce sull’elettronica per l’abitacolo. Il Dott. Reinhard Ploss (Infineon Technologies) illustrerà il ruolo attuale dell’elettronica nell’industria automobilistica con un intervento intitolato “Semiconductors as a key enabler for the transition of the automotive industry”. Un altro momento saliente della conferenza sarà il dibattito conclusivo sui veicoli autonomi sicuri e connessi. Alla tavola rotonda parteciperanno Dirk Wollschläger (IBM), Lars Reger (NXP Semiconductors Germany), il Dott. Thomas Wollinger (ESCRYPT) e Manfred Bauer (Flexera Software).
Il programma completo delle conferenze è già disponibile online. electronica Automotive Conference è promossa da Hamamatsu, Infineon Technologies e NXP.

Nuove tecnologie per l’auto sotto i riflettori
I temi delle conferenze si riflettono anche nel programma di electronica Automotive Forum: dai veicoli autonomi o semi-autonomi, alle nuove funzionalità di illuminazione per interni ed esterni, fino alla connettività avanzata. Le nuove tecnologie stanno cambiando lo sviluppo dell’industria automobilistica con un impatto senza precedenti. Il forum non solo presenta soluzioni e prodotti attuali dei diversi comparti del settore, ma fornisce anche una panoramica delle sfide per una collaborazione futura sempre più interdisciplinare. Oltre 130 contributi in forma di tavole rotonde, presentazioni e dibattiti mostreranno ai partecipanti i temi che animano il settore in termini di mercati e tecnologie. Il programma attuale di Automotive Forum è disponibile online nell’agenda di appuntamenti del salone.

Gli espositori presentano le tecnologie più avanzate
Come sempre, anche sul fronte degli espositori sono attese numerose innovazioni da tutto il mondo. L’azienda di semiconduttori NXP invita i visitatori a un viaggio nel futuro. In collaborazione con Siemens, Honda e altri partner, l’azienda presenterà tecnologie per prevenire gli incidenti, ridurre il traffico e le emissioni di CO2 e semplificare la vita ai guidatori. Dietro questi sistemi si celano radar ad alta risoluzione piccoli come francobolli e dispositivi di comunicazione compatti a bordo che interagiscono in tempo reale con semafori e cartelli intelligenti. La cyber-sicurezza è un tema centrale in questo contesto.
Renesas presenterà un’auto sportiva di Artega con motore elettrico. Artega propone una serie di applicazioni innovative per le linee di prodotti R-Car, RH850 e RL78, mostrando molteplici opportunità di impiego. La dimostrazione presenta lo stadio più evoluto della tecnologia di infotainment, ad esempio un display panoramico con più monitor in grado di gestire il flusso di immagini sui diversi schermi senza soluzione di continuità. Nel campo dei sistemi di guida assistita, Renesas presenta un’applicazione di realtà aumentata che offre maggiore sicurezza e comfort. La soluzione si basa sui SoC di R-Car e consente di visualizzare immagini dei dintorni dell’auto nel campo visivo del guidatore.



Contenuti correlati

  • Connettività automotive sicura con Green Hills e u-blox

    Green Hills Software ha ampliato la sua piattaforma per la connettività sicura per applicazioni automotive con le tecnologie di u-blox. La piattaforma offre un’ampia scelta di opzioni di connettività ad alta velocità per l’infotainment, la guida autonoma,...

  • Visione neuromorfica per gli autoveicoli a guida autonoma e per occhiali bionici

    Una start-up francese ha realizzato un chip neuromorfico di visione con un’eccezionale efficienza nella cattura dei movimenti, ottimo non solo per i sistemi di visione automotive o a bordo dei droni o dei robot, ma anche per...

  • Toshiba Memory Europe: memorie NAND Flash UFS 2.1 per automotive

    Toshiba Memory Europe  ha iniziato la consegna dei campioni di memorie Flash NAND embedded per applicazioni automotive compatibili con lo standard JEDEC UFS versione 2.1. Questi componenti soddisfano i requisiti dello standard AEC-Q100 di Classe 2 e...

  • Connettività in ambito automotive

    Le applicazioni IIoT diventano indispensabili non solo per migliorare la sicurezza a bordo degli autoveicoli e abbattere il traffico nelle metropoli ma anche per concepire nuovi servizi gestibili con le piattaforme cloud Leggi l’articolo su Elettronica Oggi...

  • Sistemi “mild hybrid” a 48V per le auto del futuro

    Normative su emissioni e consumi sempre più stringenti impongono ai big player del comparto automotive di correre ai ripari: Il dispositivo ISL78226 è un controllore PWM sincrono bidirezionale a 6 fasi per sistemi a 12V/48V espressamente ideato...

  • L’automotive traina la crescita dei microcontrollori

    Il mercato dei microcontrollori si sta ampliando anche grazie alle applicazioni nel settore automotive Leggi l’articolo su EONews di dicembre 2017

  • Connettività in ambito automotive

    Le applicazioni IIoT diventano indispensabili non solo per migliorare la sicurezza a bordo degli autoveicoli e abbattere il traffico nelle metropoli ma anche per concepire nuovi servizi gestibili con le piattaforme cloud Leggi l’articolo su Elettronica Oggi...

  • Eurotech introduce due Gateway IoT multi-service per Automotive

    Eurotech espande la sua gamma di Gateway IoT Multi-service con il lancio del DynaGATE 10-12 e l’annuncio del DynaGATE 10-06. Entrambi i sistemi sono pre-certificati per operatori di telefonia mobile, con connettività cellulare integrata LTE Cat 1,...

  • Elettronica: sempre più “intelligente” e pervasiva

    Il tradizionale ’”European Media Event” organizzato da Publitek che ha visti riuniti a Monaco di Baviera aziende di primo piano del settore dell’elettronica e della distribuzione è un ottimo punto di osservazione per valutare e discutere alcune...

  • Le batterie automotive preferiscono gli ioni di litio

    Gli ioni di litio sono la tecnologia dominante nelle batterie automotive e si cerca oggi di migliorarne gli elettrodi per elevare quanto più possibile la densità di energia immagazzinabile e la potenza specifica generabile Lucio Pellizzari Leggi...

Scopri le novità scelte per te x