Da Conrad il modulo embedded BeagleCore per applicazioni industriali e IoT

Pubblicato il 29 novembre 2016

Conrad Business Supplies e BeagleCore hanno siglato un accordo di distribuzione globale che metterà a disposizione in esclusiva per i clienti Conrad di tutto il mondo il modulo di elaborazione embedded BCM1 e lo starter kit BCS1.

Basati sulla ben nota scheda di sviluppo BeagleBone, questi dispositivi danno la possibilità di realizzare in modo semplice e pratico dei potenti blocchi funzionali per sperimentare nuove soluzioni tecnologiche dedicate ad applicazioni industriali e IoT (Internet of Things).

Questi nuovi prodotti si aggiungono agli oltre 5.000 kit di sviluppo già presenti nel catalogo Conrad e sono particolarmente adatti per soddisfare le esigenze tipiche delle applicazioni embedded professionali destinate all’industria.

Shawn Silberhorn, supplier business development manager del Centro Tecnologico Conrad (CTC), ha commentato: “Parlando con i nostri clienti che lavorano nel settore industriale, sappiamo quanto siano interessati a questo tipo di prodotti. Ora che sono disponibili, siamo certi che li vedremo utilizzati in una miriade di applicazioni innovative. Da parte nostra continueremo ad ampliare l’offerta di kit di sviluppo e progettazione dei principali marchi, per soddisfare ogni esigenza attuale e futura dei nostri clienti.”

Il modulo di elaborazione BeagleCore BCM1 è un sistema di calcolo miniaturizzato per applicazioni industriali e commerciali che integra le funzioni fondamentali della scheda BeagleBone Black su un modulo saldabile (LGA) dalle dimensioni di un francobollo. Pertanto, può essere facilmente integrato all’interno di un circuito stampato personalizzato, garantendo agli sviluppatori la massima flessibilità nella creazione di soluzioni hardware professionali. Il modulo BeagleCore BCM1 può essere usato, ad esempio, per create sistemi di controllo per impianti di trattamento acque, oppure display touch interattivi per misuratori mobili utilizzabili in ambienti difficili.

Lo starter kit BeagleCore BCS1 funziona come piattaforma di sviluppo rapido e combina un modulo di elaborazione BCM1 con una scheda a circuito stampato standard che facilita l’espansione del sistema e i collegamenti con l’esterno, per facilitare la sperimentazione di applicazioni industriali e (IoT). Il layout della scheda è compatibile con gli accessori (cape) e periferiche della piattaforma BeagleBone Black.

ap



Contenuti correlati

  • IAR Systems acquisisce Secure Thingz

    IAR Systems ha stipulato un accordo per acquisire il 100% delle azioni di Secure Thingz, un fornitore di soluzioni di sicurezza avanzate per sistemi embedded, Internet of Things (IoT). Con l’acquisizione, IAR Systems si assicura il ruolo...

  • Chip custom: una valida alternativa per i sistemi industriali

    Come valutare in modo semplice la convenienza di utilizzare un chip custom per applicazioni IIoT (Industrial Internet of Things) e Industry 4.0 Leggi l’articolo su Embedded di febbraio

  • LA COPERTINA DI EMBEDDED – Edge computing: l’intelligenza di IoT si delocalizza

    Con l’avvento di Internet of Things (IoT) si è assistito a un contemporaneo aumento dell’interesse verso quello che comunemente viene definito “edge computing” (elaborazione ai bordi della rete). Questo modello, che Cisco definisce “fog’ computing”, prevede la...

  • COVER STORY – AC/DC a bassa potenza per applicazioni IoT

    I requisiti necessari per un AC/DC destinato ad applicazioni IoT alimentato dalla rete sono molteplici: bassa potenza, dimensioni compatte, capacità di gestire ampie variazioni della corrente di carico, consumo elettrico molto basso in assenza di carico, certificazione...

  • I nuovi componenti Wi-Fi di Silicon Labs per l’IoT

    Silicon Labs ha annunciato l’introduzione di una nuova gamma di prodotti Wi-Fi in grado di semplificare la progettazione di prodotti a basso consumo alimentati a batteria che utilizzano la tecnologia Wi-Fi come per esempio telecamere di sicurezza...

  • Trasmissioni di potenza wireless per IoT

    Una soluzione di carica wireless aggiunge valore, affidabilità e robustezza in tutte le applicazioni in cui risulti difficile o impossibile ricorrere ai connettori Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di gennaio/febbraio

  • La nuova generazione delle interfacce chip-to-chip I3C

    Rispetto alle I2C, le nuove I3C soddisfano meglio le esigenze di collegamento necessarie alla moltitudine dei sensori protagonisti delle reti IoT perché possono metterne d’accordo le diverse caratteristiche Leggi l’articolo su Elettronica Oggi di gennaio/febbraio

  • Lemonbeat Studio 2.0 accelera lo sviluppo di terminali intelligenti IoT

    Lemonbeat GmbH ha presentato una nuova versione della sua suite software Lemonbeat Studio 2.0 per lo sviluppo rapido di dispositivi terminali intelligenti per applicazioni Internet of Things (IoT). I dispositivi intelligenti consentono di ridurre in modo significativo...

  • Keysight collabora con i principali centri di ricerca

    Misurare i rumori con precisione nei nuovi dispositivi elettronici da utilizzare in IoT, 5G. Questo è lo scopo della collaborazione di Keysight Technology con i principali centri di ricerca. Il rumore è uno dei principali fattori limitanti...

  • Come alimentare in modo efficiente i sensori per applicazioni IoT

    I sensori utilizzati in ambito Internet of  Things devono essere alimentati per svariati anni senza manutenzione: grazie a soluzioni innovative come quelle proposte da Recom è possibile risolvere in modo efficiente questa complessa sfida Leggi l’articolo su...

Scopri le novità scelte per te x